Gite in programma





EUROFLORA E GENOVA-NERVI
Lunedì 23 aprile


Torna a Genova Euroflora, la grande manifestazione florovivaista, che quest’anno ha una  nuova location: i parchi di Nervi. I numeri sono da capogiro: 86.000 mq, di cui 17.000 di espositori e 5 km di percorsi tra giardini e ville storiche affacciati sul mare.
Il progetto di Euroflora 2018 arricchisce la bellezza dei parchi di Nervi con nuove fioriture e con scenografie vegetali che giocano con le forme ed i colori dei fiori e del fogliame. Protagonisti dell'installazione i quattro elementi naturali: l’acqua, la terra, l’aria ed il fuoco, che si districano in altrettanti percorsi da scoprire.

PROGRAMMA 

Ore 7,00: partenza da Cuneo in Corso Giolitti davanti alla Reale Mutua Assicurazione (altro punto di carico: la piazzetta delle uve dal ponte sul torrente Gesso – segnalare in agenzia se si sale qui).
Ore 9,00 circa arrivo a Genova e trasferimento con bus navetta a Nervi. Visita libera della manifestazione.  Pranzo libero.
Pomeriggio: rientro a Genova e tempo libero per visita della città.
Ore 19,00: partenza con arrivo a Cuneo verso le ore 21,00.
Attenzione: i pullman turistici non possono accedere a Nervi. Dal parcheggio partono servizi navetta gratuiti per il trasporto dei turisti. Non è possibile prenotarli, per cui potrà esserci qualche disagio per la ressa e tempi di attesa.

CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE: €  48,00
La quota comprende: il trasporto, l’ingresso ad Euroflora e l’assicurazione.
Le iscrizioni si ricevono presso la sede secondaria di via Carlo Emanuele 43, a partire dal pomeriggio di venerdì  9 marzo, versando l’intera quota.


AZZORRE  - NATURA, BALENE, FESTE
30 APRILE - 8 MAGGIO 


In mezzo alla vastità azzurra dell’Atlantico, Madre natura ha creato una terra di straordinaria bellezza. Il remoto arcipelago delle Azzorre è composto da 9 isole, tutte di origine vulcanica. Rigogliose foreste circondano sorgenti e laghi nei crateri ormai spenti e ovunque si trova una flora spettacolare. In questo mondo incantato sopravvive un’antica cultura che si esprime particolarmente nelle feste religiose.

PROGRAMMA

Lunedì 30 aprile - cena
Ore 6,00: partenza da Corso Giolitti, davanti alla Reale Mutua Assicurazione, per Milano Malpensa (altro punto di carico: il distributore Agip di Madonna dell’Olmo - segnalare in agenzia se si sale qui).
Ore 11,25 volo di linea per Lisbona con arrivo alle 13,15. Proseguimento per l’isola di Faial alle 15,00 con arrivo alle 16,45. Trasferimento in hotel. Cena e pernottamento.

Martedì 1 maggio - pranzo
Si parte dal grazioso villaggio di Horta per raggiungere la Caldeira  do Faial, il cratere da cui l’isola trae origine. E’ una riserva naturale con vegetazione endemica e panorami particolari in cui le ortensie fanno da confine tra un parco e l’altro. Si prosegue lungo la costa settentrionale verso il parco di Capelo con sosta a Capelinhos, la zona semidesertica dell’isola e luogo dell’ultima eruzione del 1957 in cui 2000 persone hanno perso la casa. Visita del Centro Vulcanologico. Pranzo lungo il percorso. Pomeriggio visita del giardino botanico di Faial, che ha una notevole collezione di piante endemiche delle Azzorre. Rientro in hotel, cena libera e pernottamento.

Mercoledì 2 maggio - pranzo
Trasferimento di prima mattina in traghetto all’isola di Pico, il cui nome deriva dal maestoso monte che domina l’isola.
Arrivo a Madalena e visita del villaggio di Cachorro con le sue particolari formazioni laviche, nel quale il mare ha scavato cunicoli e passaggi. A San Roque, prosperoso centro per la caccia alle balene nel XIX secolo,  è prevista una sosta in una vecchia stazione baleniera per capire come venivano catturati e utilizzati questi enormi cetacei. Escursione al lago di Capitão e visita del museo della balena di Lajes. Pranzo durante il percorso. Proseguimento per la visita di Criação Velha, dove si trovano i famosi vigneti dichiarati Patrimonio UNESCO dal 2004. Rientro a Faial in traghetto. Cena libera e pernottamento.

Giovedì 3 maggio - pranzo
Trasferimento all’aeroporto per il volo di linea per Terceira. Prima visita: Serra do Facho con un ineguagliabile belvedere su Praia da Vitoria,  dove ci sono le più grandi spiagge delle Azzorre. Si prosegue poi  per il belvedere di Serra o Cume con una vista mozzafiato sulla valle di Achada. Visita di Sao Sebastiao dove c’è una bella chiese del XV secolo. Continuazione per Algar do Carvao, riserva naturale geologica, formata da grotte profonde oltre 100 metri con magnifiche stalattiti e stalagmiti che si rispecchiano nei laghi interni. Sosta a Biscoitos per ammirare la zona viticola e le pozze che formano piscine naturali d’acqua calda. Sosta ad Angra do Heroismo (la città più antica delle Azzorre, patrimonio dell’Umanità) e, attraversando cittadine e bellissimi paesaggi, si arriva al Monte Brasil con la maestosa fortezza costruita dagli spagnoli. Pranzo durante il percorso. In serata sistemazione in hotel, cena libera e pernottamento.

Venerdì 4 maggio - cena
Nella tarda mattinata trasferimento all’aeroporto per il volo di linea per Ponta Delgada, nell’isola di Sâo Miguel. Sistemazione in hotel.
Nel pomeriggio visita della zona occidentale dell’isola. Si raggiungerà il cratere nel quale si sono formati due laghi gemelli conosciuti come il lago Verde ed il Lago Blu. Piacevole passeggiata nel vicino, pittoresco villaggio Sete Cidades dove il blu delle ortensie crea un forte contrasto con i colori dei laghi, delle ripide colline e del cratere. Pranzo libero. Proseguimento lungo la strada panoramica per ammirare lo spettacolare paesaggio.  Soste nei principali punti panoramici.
Infine, visita di una piantagione di ananas. Cena in hotel.
In serata inizio delle celebrazioni della più celebre festa delle Azzorre “Senhor Santo Cristo dos Milagres”, con l’illuminazione del santuario e della città.

Sabato 5 maggio - pranzo
Partenza per l’escursione di una giornata intera che prevede la visita della Lagoa do Fogo e Furnas. Si attraverseranno grandi piantagioni di the (con sosta per visitare la più famosa) e strade delimitate dalle ortensie per arrivare al lago di Furnas dove si vedranno le sorgenti d’acqua calda, le “calderas”, immerse in un enorme prato fiorito. Pranzo tipico cotto nelle sorgenti termiche.  Nel pomeriggio visita del parco botanico di “Terra Nostra”, risalente al 18° secolo, composto da piccoli laghetti, ruscelli, piante esotiche e alberi secolari di grande pregio botanico. Possibilità di fare un bagno in una particolarissima piscina d’acqua minerale calda. Ritorno a Ponta Delgada passando per la città di Vila Franca do Campo.
In serata fuochi d’ artificio per la festa del santo.

Domenica 6 maggio
Al mattino escursione in barca per l’avvistamento dei cetacei (delfini, balene) e tartarughe. Pranzo libero. Nel pomeriggio sfilate in onore del Santo e processione della statua con festeggiamenti che si protrarranno fino a notte. Cena libera.

Lunedì 7 maggio - pranzo
Escursione nel Nord-est dell’isola, la regione più ricca di fiori in Europa. Si raggiungerà Ribeira dos Caldeirões, un parco ricco di cascate e acque calde. Lungo la strada si ammireranno spettacolari giardini fioriti. Pranzo in un tipico ristorante. Continuando lungo la costa si ammireranno gli stupendi paesaggi di Provoacâo. Rientro con soste in tanti, bellissimi punti panoramici. Cena libera e pernottamento in hotel

Martedì 8 maggio
Mattinata libera e trasferimento in aeroporto.
Ore 13,10: partenza per Lisbona con arrivo alle 16,20. Proseguimento per Milano alle 20,45 con arrivo a Malpensa alle 0,20. Arrivo a Cuneo previsto verso le 4 di mercoledì 9 maggio.

CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE: €  1880,00
Supplemento camera singola:  € 420,00 ( le stanze singole a disposizione sono poche).
La quota comprende: tutti i trasporti; sistemazione alberghiera (hotel 4 stelle); pasti, comprese le bevande, come da programma; le guide, gli ingressi in programma, l’assicurazione medico-bagaglio.
Non sono compresi: le mance, gli extra personali e le tasse aeroportuali (indicativamente  € 82,00).
Le iscrizioni si ricevono presso la sede secondaria di via Carlo Emanuele 43, a partire dal pomeriggio di venerdì 12 gennaio, versando un acconto di € 500,00. Il saldo andrà effettuato entro il 30 marzo.
E’ possibile stipulare l’assicurazione per l’annullamento del viaggio al prezzo di € 68,00 per le camere doppie, 90,00 per le camere singole .


DAL LAGO DI COMO AL NAVIGLIO MARTESANA
19-20 maggio

L’architetto Simone Cantoni, ticinese, nato nel 1739 è stato uno dei maggiori architetti neoclassici operanti in Italia, certamente il miglior precursore di questo stile. Ma è stato anche un grande costruttore di giardini. Tra le sue opere: palazzo Serbelloni a Milano, palazzo Ducale a Genova, villa Olmo, con i sui incredibili giardini, a Como. Cantoni morì 200 anni fa ed è sepolto a Gorgonzola, nel mausoleo dei duchi Serbelloni, una delle più ricche famiglie nobili milanesi. Cantoni lavorò a lungo per loro.
In occasione dei 200 anni dalla morte, la Lombrdia dedicherà tutta una serie di manifestazioni per ricordare il grande architetto.
Questo viaggio propone alcune delle sue opere più significative.

PROGRAMMA

Sabato 19 maggio
Ore 6,00: partenza da corso Giolitti davanti alla Reale Mutua Assicurazione (altro punto di carico: il distributore Agip di Madonna dell’Olmo – segnalare se si sale qui) per Como.
Ore 9,30: Como, visita di villa Olmo, commissionata al Cantoni dai marchesi Odescalchi, in riva al lago con uno spettacolare giardino all’italiana dove è sistemata una grande fontana scolpita nella seconda metà del XIX secolo dal conte Gerolamo Oldofredi Tadini, che ha avuto stretti legami con Cuneo.
Proseguimento per Tremezzo e visita esterna di villa Serbelloni, ora più nota come Sola Cabiati, residenza settecentesca dei duchi Serbelloni, una delle dimore più affascinanti del lago di Como. Passeggiata lungo il lago e visita del parco comunale Teresio Olivetti, mirabilmente restaurato dieci anni fa, riportando alla luce il progetto originale. Pranzo libero.
Ore 14,30: trasferimento in traghetto a Bellagio, sull’altra sponda del lago, e visita dei giardini di villa Serbelloni, ora proprietà della Fondazione Rockfeller.
Sempre a Bellagio c’è villa Melzi d’Eril il cui giardino fa parte dei Grandi Giardini italiani. Nella cappella, tomba scolpita da Gerolamo Oldofredi Tadini. La visita comprende: la cappella, il piccolo museo ed il parco.
Sistemazione per la notte all’hotel Best Western di Albavilla, vicino ad Erba. Cena e pernottamento

Domenica 20 maggio
Ore 8,30: partenza per Gorgonzola. Visita della parrocchiale e del mausoleo Serbelloni; breve passeggiata lungo l’alzaia del naviglio Martesana, visita di palazzo Pirola, neoclassico con bella architettura; infine visita del giardino di villa Serbelloni.
Proseguimento per Cassano d’Adda, dove sorge la bellissima villa Borromeo d’Adda, non aperta al pubblico, e il castello visconteo del XIII secolo. Pranzo nel ristorante del castello.
Ore 15,00: visita di villa Castelbarco Albani a Vaprio d’Adda, con un bel giardino all’italiana lungo il naviglio. Possiede un grandioso parco all’inglese ed un insieme di gallerie sotterranee rivestite di ciottoli colorati e conchiglie.
A Vaprio si vede bene la valle dell’Adda, il Naviglio Paderno, progettato da Leonardo, e la villa Melzi d’Eril (non aperta al pubblico) dove Gerolamo Melzi ospitò Leonardo tra il 1511 e il 1513.
Ore 17,00: visita della casa del “custode delle acque”, della seconda metà del 1500, in posizione dominante tra il fiume Adda e il naviglio. Qui soggiornarono illustri personaggi, tra cui il pittore Van Wittel.
Ore 19,00: partenza per Cuneo con arrivo previsto per le 22,30.

CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE: € 195 ,00
Supplemento camera singola: € 30,00
La quota comprende: il trasporto in pullman, il traghetto, il pernottamento con trattamento di mezza pensione, bevande escluse, il pranzo della domenica, le guide e l’assicurazione.
Non sono compresi gli ingressi (prevedere circa 25  €) e le mance.
Le iscrizioni si ricevono presso la sede secondaria di via Carlo Emanuele 43, a partire da venerdì 9 marzo, versando un acconto di 50,00 €.
Il saldo andrà effettuato entro il 21 aprile.
Assicurazione annullamento del viaggio: € 20,00.


HYERES, TOLONE E LE ISOLE DI PORQUEROLLES E PORT CROSS
16 - 17 giugno 


Tolone, il secondo porto militare della Francia, è situato in fondo ad una baia tra le più belle e sicure del Mediterraneo. Già porto romano e sede di uno stabilimento di colorazione dei tessuti con la porpora, ha avuto il suo massimo splendore al tempo delle galere.
Hyères, a poca distanza, è una delle più importanti località turistiche della Costa Azzurra, con un grazioso centro storico e una prominenza verso il mare dove si trova il famoso arcipelago delle isole di Hyères, tra cui Porquerolles, la più grande, e Port Cross, sede di un importante parco.

PROGRAMMA

Sabato 16 giugno
Ore 6,00; Partenza da Corso Giolitti davanti alla Reale Mutua Assicurazione. per Tenda-Ventimiglia. Altro punto di carico: piazza della Costituzione in Cuneo Sud, lungo Corso Nizza (segnalare in agenzia se si sale qui).
Ore 11,00 circa arrivo a Hyères e visita libera della Chapelle Notre Dame de Consolation, sulla cima della collina di Costebelle, da cui si gode uno splendido panorama sulla città e sulla rada di Hyères e di Tolone. Proseguimento per  Giens, piccola stazione balneare, con i resti di un antico castello e un grandioso panorama. Pranzo libero.
Pomeriggio: rientro a Hyères e visita libera del  giardino Olbius Riquier, ricco di flora extraeuropea, in particolare palme e cactacee, e di animali esotici. Giro della città vecchia.
Ore 17,00 circa: partenza per Toloneo.  Percorso della Corniche di Mont Faron per ammirare il panorama sulla città e sulla rada. Giro della rada di Tolone e trasferimento nel centro storico. Sistemazione all’hotel Holiday Inn Toulon City Centre. Cena e pernottamento.

Domenica 17 giugno
Ore 7,45- 8,00: partenza per La Londe e alle ore 9,00 imbarco per l’isola di Porquerolles.
Ore 9,30: arrivo a Porquerolles ed escursione a piedi al faro (tempo richiesto 1 ora e mezzo AR). Bellissimo il panorama che dal faro si gode su tutta l’isola. Altre possibili escursioni portano ad incantevoli spiagge. Pranzo libero.
Ore 14,00: si riparte e si costeggia la costa Nord dell’isola; si passa davanti all’isola di Bagaud con arrivo a Port Cross alle 14,45.
Tempo libero per brevi escursioni e alle 16,15 rientro su La Londe.
Ore 17,00: partenza per Cuneo con arrivo previsto attorno alle 22,00.

CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE: €  195,00
Supplemento camera singola: € 58,00
La quota comprende: il trasporto in pullman e in battello, il pernottamento con trattamento di mezza pensione, bevande escluse, l’assicurazione.
Le iscrizioni si ricevono presso la sede secondaria di via Carlo Emanuele 43, a partire da venerdì 9 marzo, versando un acconto di 50,00 €.
Il saldo andrà effettuato entro il 19 maggio.
Assicurazione annullamento del viaggio: € 20,00.



DANIMARCA - MILLE ANNI DI STORIA A CONTATTO CON LA NATURA
4 - 11 AGOSTO


La Danimarca affonda le sue radici in una storia lunga e travagliata, che inizia con il periodo vichingo per arrivare alla prosperità odierna.
Ha conservato un ambiente ricco e multiforme: si va dagli splendidi giardini annessi ai castelli, ai boschi, al mare.

PROGRAMMA

Sabato 4 agosto
Ore 1,30: partenza da Cuneo in Corso Giolitti davanti alla Reale Mutua Assicurazioni (altro punto di carico: Madonna dell’Olmo dal distributore Agip – segnalare in agenzia se si sale a Madonna dell’Olmo) per Milano-Malpensa
Ore 6,25: partenza del volo Easy Jet per Copenaghen con arrivo alle 8,30.
Incontro con la guida e inizio del tour della città: la Vecchia Copenhagen, con  i quartieri di Kongenshave e Ørstends Parken; il Rådhuset (il Municipio) e il Christiansborg (sede del Parlamento); la Radhusplasden, piazza del municipio, che è il punto più centrale della città, dove è facile imbattersi in giovani artisti di strada e dove è possibile ammirare la statua di Andersen.
Si visiterà poi, anche all’interno, Il  Palazzo di Rosenborg, residenza reale estiva fino al XVIII secolo, dove oggi sono custoditi i Gioielli della Corona Danese e i Tesori Reali; il Palazzo di Amalienborg, attuale residenza reale, dove è possibile assistere al Cambio della Guardia ogni giorno alle 12; la Sirenetta di Hans Christian Andersen, adagiata su una roccia rivolta verso la baia della città, e infine la fontana di Geifjon.
Trasferimento in Hotel e sistemazione nelle camere. Cena e pernottamento.

Domenica 5 agosto
Partenza verso Nord percorrendo la panoramica strada costiera. Il Nord della Selandia si snoda in una bellissima campagna aperta, fatta di colline, valli, distese di grano, foreste, laghi e antichi villaggi di pescatori lungo la costa. Nel medioevo i monaci costruirono grandi abbazie e mulini. Diventò poi una zona di caccia privata e il posto prediletto per la costruzione di favolosi castelli reali. Visita del Castello di Fredriksborg, collocato sulle sponde di un lago nella cittadina di Hillerød, con il suo magnifico giardino barocco. Fin dal 1878 è un museo di storia nazionale che attraverso quadri, ritratti, arredamenti e oggettistica illustra 500 anni di storia danese.
Proseguimento per Fredensborg, residenza reale estiva, dove è possibile solo la visita esterna. Anche qui bellissimi giardini.
Si raggiunge poi Elsinore (Helsingør), dove si visiterà il famoso Castello di Kronborg, il castello di Amleto. La vecchia fortezza circondata dai cannoni si fonde perfettamente con il lussuoso castello rinascimentale, creando un edificio storico che non ha pari in Nord  Europa. Visita degli interni e giro per la cittadina che guarda la Svezia. Cena e pernottamento.
Lunedì 6 agosto
Si parte alla volta di Odden per imbarcarsi sul traghetto per Århus, la seconda città della Danimarca, vivace centro universitario. Si visiterà il centro storico con la cattedrale, il quartiere latino, le rive del Vadested e la città vecchia di Den Gamle By, che è universalmente considerata il più grande e completo museo all'aperto di cultura cittadina in Europa. L'ambiente riprodotto è quello della città; ecco dunque ricostruzioni d'interni domestici, botteghe e taverne, strade con cortili e giardini, mulini e negozi.
Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento

Martedì 7 agosto
Prima colazione in Hotel e partenza verso Aalborg. Lo Jutland del Nord, la regione turistica più popolare della Danimarca dopo Copenhagen, offre una natura sterminata, spiagge sabbiose e caratteristiche cittadine di mare.
Arrivo ad Aalborg  e visita orientativa della città. In periferia si visiterà il Lindholm Høje, la più grande necropoli vichinga in Scandinavia con più di 700 tombe.
Si continua verso Nord. Sosta per una visita esterna al castello di Voergard e proseguimento per le lunghe spiagge bianche di Skagen, la “città degli artisti”, e per Grenen, il punto estremo della Danimarca. Fra le attrazioni locali si segnalano le dune di sabbia, fra le più imponenti di tutta Europa.
Rientro ad Aalborg. Cena e il pernottamento.

Mercoledì 8 agosto
Partenza verso Sud-ovest. Prima tappa Silkeborg, da dove si raggiunge la panoramica vetta dell’Himmelbjerget (l’escursione può anche essere effettuata con un pittoresco battello).
Si prosegue per Jelling e breve sosta alle pietre runiche e alla chiesa.  Si raggiungerà poi Ribe , la città più vecchia della Danimarca, con le sue tipiche case a schiera, le strade medievali e l'atmosfera romantica del lungofiume.
In serata arrivo a Esbjerg,la città più giovane della Danimarca, sul mare. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

Giovedì 9 agosto
Si prosegue per la Fiona.
Visita del castello di Egeskov e dei suoi interni, tra i più suggestivi della Danimarca. Fu costruito a metà del XVI secolo su palafitte, in mezzo ad un lago. Proprietà privata, conserva splendidi arredi ed un vasto parco.
Arrivo a Odensee, la città di  Hans Christian Andersen, ricca di musei e con un interessante centro storico. Visita al villaggio di Funen e al suo storico museo all'aria aperta che contiene fattorie, un mulino ad acqua e uno a vento, botteghe e 24 differenti edifici storici ricostruiti, mattone su mattone, utilizzando materiali provenienti da tutta l'isola.
Venerdì 10 agosto
Prima colazione in hotel e partenza per la Selandia. Prosecuzione per Roskilde e visita della Cattedrale, una delle più importanti della Danimarca,  e del   Museo delle Navi Vichinghe. Oltre a cinque autentiche navi, si vedrà il cantiere dove, seguendo una speciale e antica tecnica di costruzione e utilizzando materiali originali, si ricostruiscono le vecchie barche.
Si raggiunge poi l’isola di Mon e visita di Mons Klint, bianche falesie che strapiombano per quasi 150 metri sul mare.
Sosta e visita esterna del castello di Gavno Slot, dal bellissimo parco.  
In serata arrivo a Copenaghen. Cena e pernottamento.
Dopo cena, possibilità di visita libera del celebre parco di divertimenti Tivoli.

Sabato 11 agosto
Si dedicherà la mattinata al completamento della visita di Copenaghen e allo shopping. Pomeriggio: partenza per Dragor, pittoresco borgo marinaro sulla costa orientale, che conserva bassi edifici con il tetto in paglia.
Al termine si raggiunge l’aeroporto. Volo per Milano-Malpensa alle ore 20,05. Arrivo a Milano alle 22,10. Proseguimento per Cuneo con arrivo previsto verso l’1,30-2 del giorno dopo.

CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE: € . 1920,00
Supplemento camera singola:  € 310,00
La quota comprende: il volo con bagaglio a mano, tasse comprese; tutti i trasporti; la sistemazione alberghiera (hotel 3/4 stelle) con trattamento di mezza pensione; le guide locali parlanti italiano; l’assicurazione.
Non sono compresi: gli ingressi (prevedere circa 110/130 €);  le bevande, le mance. Il bagaglio in stiva (a scelta) costerà circa 60 €
Le iscrizioni si ricevono presso la sede secondaria di via Carlo Emanuele 43, a partire dal pomeriggio di venerdì 9 febbraio, versando un acconto di € 500,00. Il saldo andrà effettuato entro il 29 giugno.
E’ possibile stipulare l’assicurazione per l’annullamento del viaggio al prezzo di € 68,00 per le camere doppie, 90,00 per le camere singole .




VIAGGI IN PROGRAMMAZIONE
Aosta e il Gran Paradiso a luglio
Arezzo e il Valdarno a settembre
Camargue dal 4 al 7 ottobre
Dresda e la Sassonia dal 5 al 9 dicembre






REGOLE E CONDIZIONI GENERALI RIGUARDANTI LA PARTECIPAZIONE AI VIAGGI
A) PRENOTAZIONE DEI VIAGGI ED ORDINE DI ASSEGNAZIONE DEI POSTI SUI PULMANN
Primo giorno di prenotazione: in tale giorno potranno essere effettuate le prenotazioni, rispettando la coda, sia da parte dei diretti interessati, sia da parte di persona incaricata. Ogni persona, fisicamente presente presso la sede secondaria, potrà prenotare, come massimo, due posti. I posti potranno essere più di due se i Soci per cui si prenota fanno parte dello stesso nucleo familiare anagraficamente convivente. I posti sul pullman verranno assegnati in base all’ordine di iscrizione. Chi non è socio della Pro Natura verrà inserito in elenco solo al termine del primo giorno di iscrizione, se ci sarà disponibilità di posti, dopo aver effettuato la regolare iscrizione all’associazione.
Giorni successivi: salvo l’ipotesi che vi siano da rispettare improbabili code, non sono stabilite limitazioni al numero delle prenotazioni da effettuare.
Si ricorda che le prenotazioni, riservate esclusivamente ai Soci Pro Natura, verranno accettate solo dietro contestuale versamento dell’acconto pro capite previsto dalla circolare di presentazione del viaggio.
Esauriti i posti disponibili, potranno essere accettate prenotazioni in “lista di attesa” senza versamento di acconti.

B) ABBINAMENTI
Gli abbinamenti per la condivisione delle camere nei viaggi di più giorni vanno cercati dal diretto interessato. L’agenzia può proporre eventuali abbinamenti, ma non è tenuta a farlo. Chi non ha abbinamento, verrà sistemato in camera singola con l’aggiunta della relativa quota.

B) RINUNCE
La partecipazione ai viaggi è soggetta alle condizioni generali di vendita dei pacchetti turistici che prevedono le seguenti penali sulla quota di partecipazione in caso di rinuncia :
 10% sino a 30 giorni di calendario prima della partenza
 30% da 29 a 18 giorni di calendario prima della partenza
 50% da 17 a 10 giorni di calendario prima della partenza
 75% da 9 a 3 giorni di calendario prima della partenza
 100% oltre l’ultimo termine di cui sopra
Si ricorda che all’atto della prenotazione del viaggio è possibile, per chi lo desidera, stipulare una assicurazione che copre i rischi di rinuncia.
Qualora chi rinuncia non abbia effettuato l’assicurazione specifica, in caso di sostituzione, l’Agenzia tratterà comunque una quota minima per il rimborso spese

C) INFORTUNI OCCORSI AI PARTECIPANTI AI VIAGGI
Si ricorda che l’assicurazione non risponde quando l’infortunio è da attribuirsi a responsabilità del partecipante per comportamento non corretto, come, a veicolo fermo con porte aperte, durante la salita e discesa dal pullman e sistemazione dei bagagli, o, con veicolo in marcia, se i passeggeri non sono correttamente seduti sulle poltroncine. E’ opportuno ricordare che lo spostarsi o il restare in piedi per conversare con amici e parenti costituisce un rischio che ciascuno dei partecipanti assume personalmente.