Gite in programma


PARCO CAPPUCCINI A BUSCA E MUSEO DEL TOMBOLO
Sabato 4 maggio 


E’ stato inaugurato lo scorso settembre il nuovo parco-museo della Meccanizzazione e del Lavoro nell’area esterna del convento dei Cappuccini a Busca
Uno stagno, percorsi pedonali, alcune decine di nuovi alberi autoctoni, il circuito mini-ferroviario “vapore vivo”, uno dei rari esempi di ferrovia a vapore presenti in Italia.
Nei locali del convento è stato allestito il museo del Tombolo, con una notevole collezione di ricami, opera della Signora Collino.

Programma
Ore 14,30: appuntamento in corso Giolitti, davanti alla Reale Mutua Assicurazione, e proseguimento con auto private per Busca.
Nella visita del museo del Tombolo saremo accompagnati dalla Signora Collino e da Mario Collino, Prezzemolo, che ci intratterrà nel nuovo parco.
CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE: €  3,00.
Le iscrizioni, obbligatorie, si ricevono presso la sede secondaria di via Carlo Emanuele 43, fino al 30 aprile, versando l’intera quota per la copertura assicurativa.




Albania, Montenegro e Macedonia
11 - 20 Maggio 2019


L’Albania, il “paese delle aquile”, racconta una lunga storia di invasioni, di dominazioni e di contatti con popolazioni diverse, fino all’isolazionismo  voluto dal regime comunista dopo la Seconda Guerra Mondiale, che “chiuse” il paese ad ogni contatto con l’esterno. L’Albania conserva straordinarie tracce del suo passato, alcune inserite dall’Unesco nel Patrimonio dell’Umanità.

PROGRAMMA
Sabato 11 maggio 2018
Ore   3,15: partenza da Cuneo in Corso Giolitti davanti alla Reale Mutua Assicurazione per Torino-Caselle (altro punto di carico: il distributore Agip di Madonna dell’Olmo. Segnalare in agenzia se si sale qui). Volo AZ 1432 per Roma-Fiumicino delle 6,30 con arrivo a Roma alle 7,45. Proseguimento per Tirana alle 9,25 con volo AZ 582 e arrivo alle 10,50. Incontro con la guida locale e partenza per Scutari, nel Nord del paese. Pranzo libero.
Scutari, posta sull’omonimo lago, il più grande del paese, è una delle più antiche città dell’Albania. Visita del castello di Rozafat, risalente al IV secolo a.C., ma ricostruito durante il dominio Veneziano nel XIV secolo.
Si prosegue con la visita della Cattedrale di S. Stefano, la piú grande dei Balcani,  e della zona pedonale di influenze italiane, oggi finemente restaurata. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

Domenica 12 maggio
Ore 8,00: partenza per il Montenegro e visita delle famose “bocche di Cattaro”, un’articolata serie di profondi bacini perfettamente riparati dal mare aperto, che formano il più grande porto naturale del Mare Adriatico e ricordano vagamente i fiordi norvegesi. Visita del paese di Perast da dove, con una barca, si raggiunge l’isolotto della Madonna dello Scalpello, per una visita alla famosa chiesetta. Pranzo libero e dopo pranzo visita di  Cattaro (Kotor), circondata da una imponente cinta muraria. Proseguimento per Budva, visita della città e sistemazione in albergo. Cena e pernottamento

Lunedì 13 maggio
Ore 8,00: partenza per Cetinje,la vecchia capitale del Montenegro. Si visiterà il palazzo del Re Nicola, ultimo sovrano del Montenegro e padre di Elena, regina d’Italia, e il vicino monastero con un importante tesoro e le tombe dei sovrani della dinastia Petrovic.
Dopo il  pranzo libero, proseguiamo per il monastero ortodosso  di Ostrog, uno dei più importanti e visitati del Montenegro, perché posizionato contro una parete di roccia verticale in splendida posizione.
Rientro in Albania e sistemazione in hotel a Kruja. Cena e pernottamento.

Martedì14 Maggio
Mattino: visita di Kruja, capitale medioevale dell’Albania. Visita del museo etnografico nel  castello e giro dell’antico Bazar. Pranzo libero.
Pomeriggio: arrivo a Tirana e visita della città, partendo da piazza Skanderberg. Visita del museo di Storia nazionale, della moschea Et’hem bey, della Torre dell’Orologio, della cattedrale cattolica di San Paolo, del ponte Tabake con i lavoratori del cuoio, del palazzo della Cultura, ecc. Giro panoramico con i viali principali, l’Accademia delle Belle Arti, l’Università.
Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento

Mercoledì 15 Maggio
Ore 8,00: partenza per Durazzo che conserva le antiche mura romane che ancora oggi racchiudono il centro storico medievale. Visita  dell’anfiteatro del II secolo, del caratteristico foro bizantino, della torre veneziana, della moschea e del municipio.
Si prosegue per Apollonia e visita dei resti dell’antica città romana, e del monastero di Santa Maria con il piccolo, grazioso museo. Pranzo libero.
Quindi, Valona, tra il Mar Adriatico e lo Ionio. Escursione alla laguna di Narta, meta di moltissimi uccelli acquatici. Con una passerella di legno si arriva all’isola di Zvernec, dove si trova il monastero di Santa Maria, circondato da boschi. Sistemazione per la notte a Valona. Cena e pernottamento.

Giovedì 16 Maggio
Ore 8.00: partenza per Saranda lungo la panoramica strada di montagna che attraversa il Parco Nazionale di Llogara, ricco di animali e fiori. Soste lungo il percorso per ammirare la natura e lo spettacolo del mare cristallino. Si attraversano graziosi villaggi dell’Albania meridionale: Dhermi, Jala, Qeparo, Borsh, Vuno. Arrivo al golfo di Porto Palermo e visita della fortezza di Ali Pascià. Pranzo libero.
Pomeriggio: visita di Butrinto, uno dei più famosi siti archeologici dell’Albania e una delle ultime aree naturali incontaminate del Mediterraneo.  Si visiterà: l’antico anfiteatro, il tempio di Esculapio, le mura della città romana e il battistero, ricco di mosaici. Una vecchia fortezza ospita un piccolo museo.
Rientro a Seranda. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

Venerdì 17 Maggio
Partenza per Argirocastro, la “città dai mille scalini” arroccata su un colle, patrimonio dell’Unesco. Lungo il percorso, sosta a Occhio Azzuro,  una bellissima sorgente nel parco nazionale.
Ad Argirocastro si visiterà il castello, con l’interessante museo delle armi; la casa del dittatore Enver Hoxha, un bell’esempio di architettura locale (conserva il museo etnografico), il centro storico ricco di graziosi edifici dei nobili locali, molti in stile italiano. Pranzo libero.
Proseguimento per Berat e inizio visita della città. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

Sabato 18 Maggio
Berat è famosa per le sue case bianche arroccate sulla montagna. Visita del castello costruito su una collina, del centro storico con belle chiese ortodosse e moschee (la moschea di piombo, la moschea di Bachelor, ecc.), il ponte Gorica, case nobiliari, e l’interessante museo di icone “Onufri” sistemato nella chiesa della Dormizione. Pranzo libero.
Pomeriggio: proseguimento per Orhid, in Macedonia, una delle città più antiche e importanti del paese, patrimonio Unesco. Orhid si trova sulle sponde del lago omonimo, una vera e propria perla, considerato dai geologici il più vecchio d’Europa, con importanti specie endemiche. Sistemazione per la notte ad Orhid. Cena e pernottamento.

Domenica 19 Maggio
Mattino: visita della città vecchia di Ohrid con la chiesa di San Giovanni Kaneo, il teatro vecchio, il sito archeologico di Plaosnik. Si prosegue con la fortezza di Samuil, la chiesa di Santa Sofia, il vecchio bazar.  Pranzo libero.
Pomeriggio: visita del monastero di San Naum, all’estremità meridionale del Lago di Ohrid, innalzato su uno strapiombo di parete rocciosa a picco sull’acqua. E’ uno dei più bei monasteri di tutta la Macedonia, capolavoro dell’arte e dell’architettura religiosa slava.
Escursione alle sorgenti del fiume Drin Nero, che nasce dal lago di Ohrid.
Rientro in hotel a Ohrid. Cena e pernottamento.


Lunedì 20 Maggio
Ore 8,00: partenza per Tirana. Visita della bella cittadina di Struga, ancora sul lago di Ohrid  e, in Albania, sosta alla fortezza di Petrela, arroccata sulla collina, che domina la valle del fiume Erzen. Pranzo libero.
Ore 15,30: partenza per Roma con volo AZ 583, e arrivo alle 16,55. Proseguimento per Torino alle 18,55 (volo AZ 1423) con arrivo alle 20,05.

CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE: €  1100,00
Supplemento camera singola:  € 270,00 ( le stanze singole disponibili sono poche).
La quota comprende: tutti i trasporti; sistemazione alberghiera (hotel 3-4 stelle) con trattamento di mezza pensione (bevande escluse); la guida-accompagnatore per tutto il viaggio, l’assicurazione medico-bagaglio.
Non sono compresi: gli ingressi ai monumenti (prevedere circa 60-70 euro), le mance, gli extra personali e le tasse aeroportuali (indicativamente  € 175,00).
La quota è stata calcolata su un minimo di 40 partecipanti. Il programma potrebbe subire variazioni o spostamenti, senza modifiche sostanziali.
Le iscrizioni si ricevono presso la sede secondaria di via Carlo Emanuele 43, a partire dal pomeriggio di venerdì 11 gennaio, versando un acconto di € 400,00 . Il saldo andrà effettuato entro il 12 aprile.
E’ possibile stipulare l’assicurazione per l’annullamento del viaggio al prezzo di € 57,00 per le camere doppie, 68,00 per le camere singole .


ANDAR PER ERBE NEL PARCO FLUVIALE
Sabato 25 Maggio


Ci sono aree del Parco Fluviale Gesso-Stura, molto suggestive e che pochi conoscono, ricche di fiori ed erbe. Molte di queste specie sono commestibili.
Il percorso, con la presenza di Franco Ariano, Adriano Sciandra e Maggio Campra, ha lo scopo di “cercare” le erbe alimentari e spiegarne anche l’uso in cucina.

PROGRAMMA
Ore 14,30: appuntamento in corso Giolitti, davanti alla Reale Mutua Assicurazione. Con auto private si raggiungeranno le aree, come Tetto Lupo, che si prestano meglio all’osservazione.

CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE: €  3,00.
Le iscrizioni, obbligatorie, si ricevono presso la sede secondaria di via Carlo Emanuele 43, fino al 22 maggio, versando l’intera quota per la copertura assicurativa.


MILANO:ANTONELLO DA MESSINA E IL MERAVIGLIOSO MONDO DELLA NATURA
Giovedi 30 maggio 2019


A Palazzo Reale di Milano sono in corso due mostre eccezionali. Quella su Antonello da Messina nasce con l’intento di indagare l’arte del pittore con uno sguardo analitico, preciso, capace di mettere a fuoco ogni singolo tratto della sua tecnica senza eguali. Per questo motivo, accanto alle opere di Antonello, saranno esposti i taccuini di Giovan Battista Cavalcaselle, critico che per primo ricostruì il catalogo dell’artista siciliano. Sono esposte 19 opere di questo grande artista innovatore dei suoi tempi, il cui carisma è giunto intatto sino a noi.
Per i Cinquecento anni dalla morte di Leonardo da Vinci, la mostra “Il meraviglioso mondo della natura” analizza in che modo la rappresentazione della natura in Lombardia sia cambiata con la presenza a Milano di Leonardo. L’esposizione comprende opere d’arte, tra cui il celebre canestro con la natura morta di Caravaggio,  che, in uno spettacolare allestimento, dialogano con i reperti naturalistici provenienti dal Museo di Storia Naturale di Milano. Il cuore della mostra è la ricostruzione, dentro la sala delle Cariatidi, di uno dei più affascinanti complessi figurativi del Seicento nell'Italia settentrionale, fin qui noto solo agli specialisti: il Ciclo di Orfeo, un complesso di 23 tele raffiguranti una foresta incantata,piena di animali, opera del “Grechetto” che i Visconti avevano sistemato in una loro residenza, andata distrutta. Il ciclo fa parte di una collezione privata ed è la prima volta che viene esposto al pubblico.

PROGRAMMA

Ore 7,30: partenza da corso Giolitti, davanti alla Reale Mutua Assicurazione (altro punto di carico: il distributore AGIP di Madonna dell’Olmo – segnalare in agenzia se si sale qui).
Ore 11,15: visita guidata della mostra “Il meraviglioso mondo della natura”.
Pranzo libero
Pomeriggio: visita guidata di due capolavori del Rinascimento Lombardo: la
chiesa di Santa Maria presso San Satiro, opera del Bramante con una delle prime e più accurate invenzioni prospettiche illusionistiche del Rinascimento, e la chiesa di Santa Maria delle Grazie, alla cui progettazione sembra contribuì anche Leonardo, e che conserva il celebre Cenacolo, non visitabile perché gli ingressi sono da tempo esauriti (salvo disponibilità dell’ultimo momento).
Ore 16,50: visita guidata della mostra su Antonello da Messina.
Ore 19,00 circa: partenza e arrivo a Cuneo previsto per le ore 22,00.
CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE: €  90,00
La quota comprende: il trasporto in pullman, l’ingresso alle due mostre di Palazzo Reale, la guida, l’affitto degli auricolari, l’assicurazione.
Il numero dei partecipanti è tassativamente limitato a 26 persone.
Le iscrizioni si ricevono presso la sede secondaria di via Carlo Emanuele 43, a partire da venerdì 3 maggio, versando l’intera quota.


SAVIGLIANO: MOSTRA SUL PAESAGGIO DELLA PROVINCIA DI CUNEO E GIARDINO DI VILLA CANELLI
Sabato 15 Giugno 2019 


Nella splendida cornice del palazzo Muratori Cravetta è in corso la mostra “Orizzonti: l’evoluzione del paesaggio nella provincia di Cuneo dal Rinascimento alla modernità” organizzata dalla Fondazione Artea.
Nella mostra grande protagonista è il paesaggio, documentato per mezzo di quadri e stampe originali, molti mai esposti al pubblico, che mettono in evidenza l’evoluzione del nostro territorio dal Cinquecento ad oggi.
Il giardino di Villa Canelli, di proprietà privata, si estende su una superficie di 6 ettari ed è sorto attorno ad un grande lago, un tempo cava di inerti. Oggi è un giardino di acque, boschi, radure e fiori, un’oasi che ha ricreato un ecosistema altrove scomparso. Si tratta di uno dei giardini più interessanti d’Italia, che ha ricevuto premi ed è stato segnalato sulle più prestigiose riviste italiane e straniere.
PROGRAMMA

Ore 8,00: ritrovo in corso Giolitti, davanti alla Reale Mutua Assicurazione e partenza con auto private per Savigliano.
Ore 9,00: visita guidata della mostra Orizzonti: l’evoluzione del paesaggio nella provincia di Cuneo
Ore 10,30: visita, guidata dai proprietari, del giardino di villa Canelli.
Al termine, rientro a Cuneo.
CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE: €  10,00
La quota comprende: l’ingresso alla mostra e al giardino Canelli; la guida, l’assicurazione. Il numero dei partecipanti è limitato a 25 persone.
Le iscrizioni si ricevono presso la sede secondaria di via Carlo Emanuele 43, a partire da venerdì 3 maggio, versando l’intera quota.



PASSEGGIATE IN VALLE D'AOSTA
22 - 23 giugno 2019 


La valle d’Aosta presenta una gamma quasi infinita di escursioni. Cerchiamo, con questa proposta, di abbinare ambienti molto diversi e di estremo interesse.

PROGRAMMA
Sabato 22 giugno
Ore 6,30: partenza in Corso Giolitti davanti alla Reale Mutua Assicurazione (altro punto di carico: il distributore Agip di Madonna dell’Olmo – segnalare in agenzia se si sale qui).
Ore 9,00: arrivo a Donnas, piccolo borgo di origine romana all’imbocco della valle, incontro con la guida ed inizio escursione. Si visiterà il borgo medievale di Donnas; quindi a piedi si percorrerà La strada asfaltata fino a Bard (circa 2 km) che costeggia i terrazzamenti del terreno collinare, tutto fittamente coltivato a vigneti, dai quali si produce il rinomato vino rosso “Donnas”, primo vino D.O.C. della Valle d’Aosta.
Arrivo a Bard e visita guidata del borgo e del complesso del forte di Bard (non delle mostre allestite all’interno), fatto riedificare nel XIX secolo da Casa Savoia sulla rocca che sovrasta il borgo. Dopo un lungo periodo di abbandono, il forte è stato totalmente restaurato con interventi ispirati al recupero conservativo.
Pranzo libero.
Pomeriggio: proseguimento per Fenis e  visita guidata del castello medievale,  noto per la sua architettura scenografica, con la doppia cinta muraria merlata che racchiude l'edificio centrale e le numerose torri.
In serata arrivo ad Aosta e sistemazione presso l’hotel Roma, in via Torino 7. Cena e pernottamento.

Domenica 23 giugno
Ore 8,00: partenza per Cogne e proseguimento per Valnontey. Di qui si segue a piedi (un’ora e mezza circa) una strada che porta al villaggio di Valmianaz, forse il miglior esempio in valle di Cogne di architettura locale. Possibile proseguimento (per chi lo vorrà) fino al Pont de l’Erfaulet (tempo richiesto: un’ora e mezza circa).
Pranzo al sacco (si consiglia di portarsi i viveri da Cuneo).
Al rientro a Valnontey visita del giardino botanico Paradisia.
Ore 19,00: rientro a Cuneo con arrivo previsto verso le ore 22,00

CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE: € 140,00.
Supplemento camera singola: € 25,00
La quota comprende: il trasporto in pullman, la sistemazione alberghiera con trattamento di mezza pensione, bevande incluse, le guide e l’assicurazione.
Non sono compresi  gli ingressi (prevedere circa 10€) e le mance.
Le iscrizioni si ricevono presso la sede secondaria di via Carlo Emanuele 43, a partire da venerdì 15 febbraio, versando l’intera quota. E’ possibile stipulare un’assicurazione per annullamento viaggio al costo di 20 €



UNGHERIA, UN MONDO DI SOPRESE 13 - 21 LUGLIO 2019
Lo splendore della Belle Epoque vive ancora in questa nazione nobile e orgogliosa, che offre, oltre alle vestigia di una storia millenaria, incantevoli castelli e giardini, l’attrazione dei mitici vini e centri storici molto curati

PROGRAMMA
SABATO 13 luglio: Budapest
Ore 5,45: partenza da Corso Giolitti davanti alla Reale Mutua Assicurazione per Torino Caselle (altro punto di carico: il distributore Agip di Madonna dell’Olmo – segnalare in agenzia se si sale qui).
Ore 9,10: volo Lufthansa per Monaco di Baviera con arrivo alle 10,15. Ore 11,30 proseguimento per Budapest con arrivo alle 12,45.
Incontro con la guida ed inizio visita della città. In serata sistemazione in hotel. Cena e pernottamento
 
DOMENICA 14 luglio: Budapest
Intera giornata dedicata alla visita guidata della città. Si inizia dal quartiere di Pest: piazza degli eroi, l'esterno del palazzo del parlamento, piazza Roosevelt (il cuore della città), il ponte delle catene divenuto il simbolo di Budapest, il Duomo, ecc. Pranzo libero
Pomeriggio: visita guidata della collina di Buda con la fortezza e la chiesa di Mattia, il bastione dei pescatori, gli esterni del Palazzo Reale  e la Cittadella, posto panoramico. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.
 
LUNEDI' 15 luglio: Eger
Partenza per Eger, ricca di storia ed arte; si trova tra le colline che producono i rinomati vini ungheresi. Visita della fortezza, una delle opere più significative dell’Ungheria, e della basilica-cattedrale, nel cuore del centro storico.
Si sale sulle colline vulcaniche ricoperte dai celebri vigneti e si raggiungono le cantine delle “belle donne” dove si consuma il pranzo con degustazione di quattro tipi di vino.
A sera sistemazione in hotel a Eger. Cena e pernottamento.

MARTEDI' 16 luglio: parco Hortobagy, Debrecen
Partenza per la Puszta ungherese e il parco nazionale di Hortobagy, nella piana alluvionale del Tibisco. Oltre alla fauna e alla vegetazione tipiche dell’ambiente steppico, il parco comprende aree umide, ricche di uccelli, e caratteristici villaggi. Percorso di visita a bordo di un calesse. Pranzo libero
Pomeriggio: partenza per Debrecen, animato centro universitario nella parte orientale del paese. Visita della città con la chiesa calvinista, le piazze e le strade monumentali.
Sistemazione in hotel a Debrecen. Cena e pernottamento.
 
MERCOLEDI' 17 luglio: Godollo, Holloko, Esztergom, Gyor
Ore 7,30: partenza per Godollo e visita del Castello Grassalkovich, costruito in stile barocco nel XVIII secolo. E' stato la residenza di villeggiatura di Francesco Giuseppe e della moglie Sissi.
Al termine della visita, partenza per Holloko, nel Nord del paese, dove abita l’etnia slava Palòc che ha mantenuto un forte legame con le tradizioni del passato. Dopo l’accoglienza degli abitanti, con costume tipico, visita del villaggio dalle case caratteristiche e del museo etnografico. Spuntino in ristorante con focaccia,  strudel fatto in casa  e un bicchiere di vino locale.
Partenza per Esztergom, ai confini con la Slovacchia e rapida sosta (se le tempistiche lo consentono) per vedere il castello e la Basilica.
Proseguimento per Gyor e arrivo in tarda serata. Cena e pernottamento.
 
GIOVEDI' 18 luglio: Gyor, Pannonhalma, Sopron, Bukfurdo
Visita della cittadina di Gyor nel Nord-Ovest del paese, dai caratteristici monumenti, e proseguimento per Pannonhalma, sede della più antica e famosa Abbazia benedettina dell’Ungheria. Di particolare rilievo la chiesa, il chiostro e la ricca biblioteca che custodisce circa 350 mila volumi.
Pranzo libero. Partenza per Sopron, la città più occidentale del paese, luogo di villeggiatura tra le pendici delle Alpi austriache e il lago Fertò. Visita della cittadina, ricca di monumenti rimasti intatti e che contribuiscono a creare un’atmosfera di altri tempi. Sistemazione per la notte a Bukfurdo. Cena e pernottamento in hotel.

VENERDI' 19 luglio: Fertod, Jak, Herend, Veszprem
Visita di Sopron (se non effettuata il giorno prima per ragioni di tempo) e proseguimento per Fertod per la visita del castello Eszterhazy, la più lussuosa dimora della potentissima famiglia ungherese, che ha scritto pagine importanti della storia europea.
Proseguimento per Jak con la chiesa romanica, fra i più bei monumenti religiosi di tutto il paese, risalente al XIII secolo e conservatasi nella sua struttura originaria. Pranzo libero. Partenza per Herend, sede della famosa manifattura di porcellane. Visita guidata del museo.
Sistemazione per la notte a Veszprem. Cena e pernottamento
 
SABATO 20 luglio: Veszprem, Tihany, lago Balaton, Keszthely, Heviz
Visita di Veszprem, la “città delle regine”, perché qui venivano incoronate le mogli dei sovrani. Affascinante è la città alta con la fortezza medievale e le case del XVIII secolo. Pranzo libero
Proseguimento per Tihany, in splendida posizione sul lago Balaton. Visita dell’Abbazia benedettina del 1050, che domina il lago.
Si continua per Keszthely, e visita del castello circondato da un ampio parco e da giardini.
Al termine della visita si raggiunge Heviz, su un lago termale. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.
 
DOMENICA 21 luglio: Kis-balaton
Partenza per il Kis-balaton, il piccolo Balaton, un laghetto del parco nazionale dell’Alto Balaton, famoso per la ricchissima avifauna.  Visita di un villaggio di case tradizionali con gli arredi originali;  della riserva di bufali e passeggiata con guida locale esperta della fauna e flora del parco nazionale, per arrivare ad un’isola dove  nidificano gli uccelli del parco. (Per questa escursione si raccomandano scarpe adatte. Portare un binocolo).
Pranzo libero. Nel pomeriggio si raggiunge l’aeroporto di Budapest.
Ore 18,20: partenza per Monaco di Baviera con arrivo alle 20,00. Proseguimento per Torino alle 21,10 con arrivo alle 22,20.
Arrivo a Cuneo previsto verso le 0,30.

CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE: € 1680,00 con  un minimo di 20 partecipanti. Supplemento camera singola:  € 350,00
La quota comprende: tutti i trasporti, la sistemazione alberghiera in hotel 3-4 stelle con trattamento di mezza pensione, bevande escluse, i pranzi di mezzogiorno segnati in programma, le guide, l’assicurazione.
Non sono compresi: gli ingressi (prevedere circa 80/90 euro), le mance, le tasse aeroportuali (circa € 150,00), il bagaglio (60 €).
Le iscrizioni si ricevono presso la sede secondaria di via Carlo Emanuele 43, a partire dal pomeriggio del 22 marzo, versando un acconto di € 500,00. Il saldo andrà effettuato entro il 14 giugno .
E’ possibile stipulare l’assicurazione per l’annullamento del viaggio al prezzo di € 68,00 per la camera doppia e  € 90,00 per la camera singola.



NAPOLI E IL SUO TERRITORIO
7 - 15 Settembre 2019


Napoli è una città bellissima, che vive tra mille contraddizioni. Nonostante i numerosi pregiudizi, nessuna persona che visita Napoli se ne va senza portarsi dietro ricordi, sentimenti e, soprattutto, profumi e colori.

PROGRAMMA
SABATO 7 settembre
Ore6,00: partenza in pullman da Corso Giolitti, davanti alla Reale Mutua Assicurazioni, per Torino Porta Nuova (altro punto di carico il distributore Agip di Madonna dell’Olmo – segnalare in agenzia se si parte qui).
Ore 8,00: partenza del treno ad alta velocità con arrivo a Napoli Centrale alle ore 14,03.
A piedi in pochi minuti si raggiunge l’albergo (Starhotel Terminus in piazza Garibaldi). Sistemazione nelle camere e pomeriggio a disposizione.

DOMENICA 8 settembre: Napoli
Ore 8,00: inizio visita guidata della città in pullman. Si parte da villa Floridiana al Vomero, settecentesca, con grandioso parco, uno dei pochi polmoni verdi della zona. La villa oggi è sede del museo nazionale della ceramica “Duca di Martina”, tra i più interessanti d’Italia.
Poi villa Pignatelli sulla Riviera di Chiaia, splendido esempio di villa neoclassica circondata da giardino. Visita della villa, del museo delle carrozze e del parco. Si raggiunge Castel dell’Ovo, sul mare, residenza reale ai tempi dei Normanni. Visita libera e tempo per il pranzo libero.
Pomeriggio: visita guidata della Reggia di Capodimonte che custodisce la Galleria Nazionale, una delle più importanti d’Italia. Tempo libero per la visita del grandioso parco con splendide vedute sulla città.
Rientro in hotel. Cena e pernottamento.

LUNEDI’ 9 settembre: Napoli
Ore 8,00 partenza per il giro a piedi del centro storico: Duomo, Battistero, tesoro di San Gennaro, museo Filangeri a palazzo Cuomo, San Gregorio Armeno, S. Lorenzo, Santa Chiara e chiostro, Cappella San Severo, piazza Plebiscito, Napoli sotterranea, ecc. Si concluderà la giornata con la Certosa di San Martino e Castel Sant’Elmo per il bel panorama

MARTEDI’ 10 settembre: Vesuvio, Ercolano, Portici
Ore 7,30: partenza per il Vesuvio e salita guidata, a piedi,  al cratere (circa mezz’ora). Si scende poi ad  Ercolano e visita di villa Campolieto, una delle più belle ville vesuviane, e al parco a mare di villa Favorita.
Pranzo a Villa Signorini, altra villa del circuito vesuviano, e visita (menu: piccola entrée con prosecco; maccheroncelli “allo Scarpariello”; rollé di vitello con fiordilatte di Agerola e friarielli napoletani; patate al forno; dessert di pasticceria partenopea, acqua, vino, caffè).
Si concluderà con la visita della Reggia di Portici, residenza estiva dei Borbone prima di Caserta, dai ricchissimi interni, e visita del famoso Orto Botanico, uno dei più prestigiosi d’Italia. Rientro a Napoli. Cena e pernottamento.

MERCOLEDI’ 11 settembre: Caserta
Si raggiunge Caserta e visita guidata degli interni della Reggia. Visita libera del celebre parco. E’ possibile raggiungere la grande cascata con un pullman navetta o affittare le biciclette. Pranzo libero
Pomeriggio: visita guidata del Belvedere di San Leucio, il setificio realizzato nel ‘700 da Ferdinando IV di Borbone. Si visita la sezione di archeologia industriale, gli appartamenti storici e i giardini reali.
Infine Caserta Vecchia: borgo medievale arroccato.
Rientro in hotel. Cena e pernottamento.

GIOVEDI’ 12 settembre:  Costiera amalfitana.
Ore 7,30 partenza per Sorrento, prima famosa cittadina della Costiera amalfitana. Visita libera.
Sosta fotografica a Positano e proseguimento per Amalfi. Visita libera del Duomo, della cripta e del chiostro del Paradiso, annoverato tra le opere più belle e famose d’Italia. Pranzo libero.
Proseguimento per Ravello, cuore della costiera. Visita libera di villa Cimbrone dal cui belvedere si abbraccia tutta la costa amalfitana, e di villa Rufolo, di influsso islamico. Bellissimo il giardino che si apre su uno dei panorami più gettonati della costiera.
Rientro a Napoli attraverso il valico di Chiunzi. Cena e pernottamento.

VENERDI’ 13 settembre: Pompei, Torre del Greco
Ore 8,00: partenza per Pompei e visita guidata degli scavi. Pranzo libero
Pomeriggio: visita del museo del corallo “Liverino” a Torre del Greco, con pezzi unici, di inestimabile valore. Rientro in hotel per la cena.

SABATO 14 settembre: Piedigrotta, Posillipo, Campi Flegrei
Ore 8,00: partenza per Piedigrotta, con le tombe di Leopardi e Virgilio. Poi Posillipo con la splendida vista sul Golfo di Napoli.
Arrivo a Pozzuoli e visita del sito archeologico, ora inserito nel Parco dei Campi Flegrei.
A Baia, se possibile,  si effettuerà un giro in barca per vedere l’antica città di Baia, oggi  sommersa. Pranzo libero.
Si prosegue per Capo Miseno, Monte di Procida e il lago Fusaro con la “Casina vanvitelliana”, suggestiva casa di caccia dei Borbone costruita direttamente sul lago. Rientro in hotel. Cena e pernottamento

DOMENICA 15 settembre
mattinata libera per la visita individuale della città di Napoli.
Ore 14,05: partenza in treno per Torino con arrivo alle 19,40. Proseguimento per Cuneo in pullman con arrivo alle 21,30 circa.

CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE: € 1260,00 con un minimo di 25 partecipanti (si prevede un numero massimo di 30 partecipanti).
Supplemento camera singola:  € 275.00
La quota comprende: tutti i trasporti, la sistemazione alberghiera con trattamento di mezza pensione, bevande escluse, il pranzo ad Ercolano, le guide, l’assicurazione.
Non sono compresi: le mance e gli ingressi. Per questi ultimi considerare una spesa di circa 160 -170 €.
Le iscrizioni si ricevono presso la sede secondaria di via Carlo Emanuele 43, a partire dal pomeriggio di venerdì  24/05/2019, versando un acconto di € 300,00. Il saldo andrà effettuato entro il 26 luglio.
E’ possibile stipulare l’assicurazione per l’annullamento del viaggio al prezzo tra i 70 e i 90 euro. Sentire l’agenzia.


LE GOLE DELL’ARDÈCHE (FRANCIA) E LA GROTTA PREISTORICA DI CHAUVET
11-13 ottobre 2019


Le gole dell’Ardèche in Provenza rappresentano una delle più importanti testimonianze geologiche e storiche dell’Europa, perché conservano il più famoso e importante sito preistorico europeo, ricco di testimonianze, simboliche ed estetiche, del Paleolitico superiore (Aurignaziano). È il più antico esempio di arte preistorica del mondo.
La grotta di Chauvet fu scoperta solo nel 1994; è lunga 500 metri e, alle pareti, presenta numerose pitture parietali risalenti all'uomo di Cro-Magnon, datate tra 36.000 e 32.000 anni fa, raffiguranti diversi animali quali bisonti, mammut, gufi, rinoceronti, leoni, orsi, cervi, cavalli, iene, renne ed enormi felini scuri.
Nel 2015 è stata aperta al pubblico la replica perfetta della grotta,  ricostruita esattamente com’è, con un colossale impegno tecnico ed artistico.

Saremo accompagnati dalla guida naturalistica Luca Giraudo.

PROGRAMMA

VENERDI’11 ottobre
Ore 6,00: partenza in pullman da Corso Giolitti davanti alla Reale Mutua Assicurazione (altro punto di carico: piazza della Costituzione lungo Corso Nizza - segnalare in agenzia se si parte di qui) per il Colle di Tenda, Nizza e il Sud della Francia.
Sosta per il pranzo libero ad Orange, importante città romana che conserva splendide testimonianze del passato.
Si raggiungerà, poi, Vallon Pont D’Arc, nei pressi delle celebri gole. Breve escursione a piedi nei dintorni del paese. Sistemazione presso l’hotel Belvedere (3 stelle). Cena e pernottamento.

SABATO 12 ottobre
Mattino: escursione a piedi sul plateau dell'Ardèche, un importante massiccio calcareo eroso nel tempo, con vista sul famoso fenomeno geologico di  Pont D'Arc.
Pomeriggio: visita della ricostruzione della grotta preistorica di Chauvet. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.
DOMENICA 13 ottobre
Mattino: escursione a piedi nelle gole. Si seguirà uno dei tanti percorsi che consentono di raggiungere il fiume e godere, dal basso, lo spettacolo del canyon.
Pomeriggio: rientro percorrendo la via panoramica tra Vallon e San Martin D’Ardeche con soste nei tanti punti panoramici.
Arrivo a Cuneo previsto per le ore 24,00

CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE: €  375,00 con un minimo di 20 partecipanti.
Supplemento camera singola: € 128,00
La quota comprende: il trasporto in pullman, la sistemazione alberghiera con trattamento di mezza pensione, bevande escluse; la guida, l’ingresso alla grotta di Chauvet e l’assicurazione.
Le iscrizioni si ricevono presso la sede secondaria di via Carlo Emanuele 43, a partire da venerdì 24/05/2019, versando un acconto di 100,00 €.
Il saldo andrà effettuato entro il  13 settembre.
Assicurazione annullamento del viaggio: € 29,00




REGOLE E CONDIZIONI GENERALI RIGUARDANTI LA PARTECIPAZIONE AI VIAGGI
A) PRENOTAZIONE DEI VIAGGI ED ORDINE DI ASSEGNAZIONE DEI POSTI SUI PULMANN
Primo giorno di prenotazione: in tale giorno potranno essere effettuate le prenotazioni, rispettando la coda, sia da parte dei diretti interessati, sia da parte di persona incaricata. Ogni persona, fisicamente presente presso la sede secondaria, potrà prenotare, come massimo, due posti. I posti potranno essere più di due se i Soci per cui si prenota fanno parte dello stesso nucleo familiare anagraficamente convivente. I posti sul pullman verranno assegnati in base all’ordine di iscrizione. Chi non è socio della Pro Natura verrà inserito in elenco solo al termine del primo giorno di iscrizione, se ci sarà disponibilità di posti, dopo aver effettuato la regolare iscrizione all’associazione.
Giorni successivi: salvo l’ipotesi che vi siano da rispettare improbabili code, non sono stabilite limitazioni al numero delle prenotazioni da effettuare.
Si ricorda che le prenotazioni, riservate esclusivamente ai Soci Pro Natura, verranno accettate solo dietro contestuale versamento dell’acconto pro capite previsto dalla circolare di presentazione del viaggio.
Esauriti i posti disponibili, potranno essere accettate prenotazioni in “lista di attesa” senza versamento di acconti.

B) ABBINAMENTI
Gli abbinamenti per la condivisione delle camere nei viaggi di più giorni vanno cercati dal diretto interessato. L’agenzia può proporre eventuali abbinamenti, ma non è tenuta a farlo. Chi non ha abbinamento, verrà sistemato in camera singola con l’aggiunta della relativa quota.

B) RINUNCE
La partecipazione ai viaggi è soggetta alle condizioni generali di vendita dei pacchetti turistici che prevedono le seguenti penali sulla quota di partecipazione in caso di rinuncia :
 10% sino a 30 giorni di calendario prima della partenza
 30% da 29 a 18 giorni di calendario prima della partenza
 50% da 17 a 10 giorni di calendario prima della partenza
 75% da 9 a 3 giorni di calendario prima della partenza
 100% oltre l’ultimo termine di cui sopra
Si ricorda che all’atto della prenotazione del viaggio è possibile, per chi lo desidera, stipulare una assicurazione che copre i rischi di rinuncia.
Qualora chi rinuncia non abbia effettuato l’assicurazione specifica, in caso di sostituzione, l’Agenzia tratterà comunque una quota minima per il rimborso spese

C) INFORTUNI OCCORSI AI PARTECIPANTI AI VIAGGI
Si ricorda che l’assicurazione non risponde quando l’infortunio è da attribuirsi a responsabilità del partecipante per comportamento non corretto, come, a veicolo fermo con porte aperte, durante la salita e discesa dal pullman e sistemazione dei bagagli, o, con veicolo in marcia, se i passeggeri non sono correttamente seduti sulle poltroncine. E’ opportuno ricordare che lo spostarsi o il restare in piedi per conversare con amici e parenti costituisce un rischio che ciascuno dei partecipanti assume personalmente.








APPUNTAMENTI 

FESTA DELL’ACQUA A GAIOLA
L'8a edizione della Primavera dell'Acqua con  passeggiata nei boschi, pranzo e momenti di incontro e riflessione si terrà domenica 10 giugno a Gaiola.

MURALES A GAIOLA 
L’ambizioso progetto di installare sulle facciate delle case di Gaiola dei murales con la raffigurazione delle costellazioni è giunto alla fine. Gli allievi del Liceo Artistico di Cuneo, guidati dal prof. Giuseppe Formisano, hanno completato il lavoro e, in questi giorni, i pannelli vengono affissi alle facciate delle case lungo la via principale.
Lo scopo, legato ai festeggiamenti per i 50 anni di Pro Natura Cuneo, è quello di ricordare i gravi problemi dell’inquinamento luminoso che ci impedisce di vedere il cielo stellato, uno degli spettacoli più affascinanti della natura.
Comunicheremo prossimamente la data dell’inaugurazione.

PLANETARIO A CERIALDO DI CUNEO 
Nelle ex scuole elementari della frazione  Cerialdo di Cuneo è stato sistemato un planetario per consentire di descrivere il cielo stellato. Il Planetario, proprietà della Regione Piemonte, sarà gestito dal Liceo di Cuneo con la collaborazione della Pro Natura e del gruppo Astrofili Bisalta.
L’inaugurazione si terrà nel pomeriggio di martedì 5 giugno.

MOSTRA "IN TRICEA SBOCCIAVANO I FIORI "
In occasione dei cento anni dalla conclusione della Prima Guerra Mondiale, per ricordare l’inutile carneficina e i gravissimi danni ambientali che tutte le guerre determinano, riproponiamo la mostra sui bossoli incisi dai soldati, in trincea, nelle pause tra un combattimento e l’altro. La mostra si terrà a palazzo Samone di Cuneo dal 31 agosto al 30 settembre. La collezione di bossoli, con incisi soprattutto fiori e animali, si è ulteriormente arricchita in questi anni. Oltre ai bossoli, in mostra saranno esposti oggetti e documenti relativi alla Grande Guerra.