Gite in programma




HYERES, TOLONE E LE ISOLE DI PORQUEROLLES E PORT CROSS
16 - 17 giugno 


Tolone, il secondo porto militare della Francia, è situato in fondo ad una baia tra le più belle e sicure del Mediterraneo. Già porto romano e sede di uno stabilimento di colorazione dei tessuti con la porpora, ha avuto il suo massimo splendore al tempo delle galere.
Hyères, a poca distanza, è una delle più importanti località turistiche della Costa Azzurra, con un grazioso centro storico e una prominenza verso il mare dove si trova il famoso arcipelago delle isole di Hyères, tra cui Porquerolles, la più grande, e Port Cross, sede di un importante parco.

PROGRAMMA

Sabato 16 giugno
Ore 6,00; Partenza da Corso Giolitti davanti alla Reale Mutua Assicurazione. per Tenda-Ventimiglia. Altro punto di carico: piazza della Costituzione in Cuneo Sud, lungo Corso Nizza (segnalare in agenzia se si sale qui).
Ore 11,00 circa arrivo a Hyères e visita libera della Chapelle Notre Dame de Consolation, sulla cima della collina di Costebelle, da cui si gode uno splendido panorama sulla città e sulla rada di Hyères e di Tolone. Proseguimento per  Giens, piccola stazione balneare, con i resti di un antico castello e un grandioso panorama. Pranzo libero.
Pomeriggio: rientro a Hyères e visita libera del  giardino Olbius Riquier, ricco di flora extraeuropea, in particolare palme e cactacee, e di animali esotici. Giro della città vecchia.
Ore 17,00 circa: partenza per Toloneo.  Percorso della Corniche di Mont Faron per ammirare il panorama sulla città e sulla rada. Giro della rada di Tolone e trasferimento nel centro storico. Sistemazione all’hotel Holiday Inn Toulon City Centre. Cena e pernottamento.

Domenica 17 giugno
Ore 7,45- 8,00: partenza per La Londe e alle ore 9,00 imbarco per l’isola di Porquerolles.
Ore 9,30: arrivo a Porquerolles ed escursione a piedi al faro (tempo richiesto 1 ora e mezzo AR). Bellissimo il panorama che dal faro si gode su tutta l’isola. Altre possibili escursioni portano ad incantevoli spiagge. Pranzo libero.
Ore 14,00: si riparte e si costeggia la costa Nord dell’isola; si passa davanti all’isola di Bagaud con arrivo a Port Cross alle 14,45.
Tempo libero per brevi escursioni e alle 16,15 rientro su La Londe.
Ore 17,00: partenza per Cuneo con arrivo previsto attorno alle 22,00.

CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE: €  195,00
Supplemento camera singola: € 58,00
La quota comprende: il trasporto in pullman e in battello, il pernottamento con trattamento di mezza pensione, bevande escluse, l’assicurazione.
Le iscrizioni si ricevono presso la sede secondaria di via Carlo Emanuele 43, a partire da venerdì 9 marzo, versando un acconto di 50,00 €.
Il saldo andrà effettuato entro il 19 maggio.
Assicurazione annullamento del viaggio: € 20,00.



DANIMARCA - MILLE ANNI DI STORIA A CONTATTO CON LA NATURA
4 - 11 AGOSTO


La Danimarca affonda le sue radici in una storia lunga e travagliata, che inizia con il periodo vichingo per arrivare alla prosperità odierna.
Ha conservato un ambiente ricco e multiforme: si va dagli splendidi giardini annessi ai castelli, ai boschi, al mare.

PROGRAMMA

Sabato 4 agosto
Ore 1,30: partenza da Cuneo in Corso Giolitti davanti alla Reale Mutua Assicurazioni (altro punto di carico: Madonna dell’Olmo dal distributore Agip – segnalare in agenzia se si sale a Madonna dell’Olmo) per Milano-Malpensa
Ore 6,25: partenza del volo Easy Jet per Copenaghen con arrivo alle 8,30.
Incontro con la guida e inizio del tour della città: la Vecchia Copenhagen, con  i quartieri di Kongenshave e Ørstends Parken; il Rådhuset (il Municipio) e il Christiansborg (sede del Parlamento); la Radhusplasden, piazza del municipio, che è il punto più centrale della città, dove è facile imbattersi in giovani artisti di strada e dove è possibile ammirare la statua di Andersen.
Si visiterà poi, anche all’interno, Il  Palazzo di Rosenborg, residenza reale estiva fino al XVIII secolo, dove oggi sono custoditi i Gioielli della Corona Danese e i Tesori Reali; il Palazzo di Amalienborg, attuale residenza reale, dove è possibile assistere al Cambio della Guardia ogni giorno alle 12; la Sirenetta di Hans Christian Andersen, adagiata su una roccia rivolta verso la baia della città, e infine la fontana di Geifjon.
Trasferimento in Hotel e sistemazione nelle camere. Cena e pernottamento.

Domenica 5 agosto
Partenza verso Nord percorrendo la panoramica strada costiera. Il Nord della Selandia si snoda in una bellissima campagna aperta, fatta di colline, valli, distese di grano, foreste, laghi e antichi villaggi di pescatori lungo la costa. Nel medioevo i monaci costruirono grandi abbazie e mulini. Diventò poi una zona di caccia privata e il posto prediletto per la costruzione di favolosi castelli reali. Visita del Castello di Fredriksborg, collocato sulle sponde di un lago nella cittadina di Hillerød, con il suo magnifico giardino barocco. Fin dal 1878 è un museo di storia nazionale che attraverso quadri, ritratti, arredamenti e oggettistica illustra 500 anni di storia danese.
Proseguimento per Fredensborg, residenza reale estiva, dove è possibile solo la visita esterna. Anche qui bellissimi giardini.
Si raggiunge poi Elsinore (Helsingør), dove si visiterà il famoso Castello di Kronborg, il castello di Amleto. La vecchia fortezza circondata dai cannoni si fonde perfettamente con il lussuoso castello rinascimentale, creando un edificio storico che non ha pari in Nord  Europa. Visita degli interni e giro per la cittadina che guarda la Svezia. Cena e pernottamento.
Lunedì 6 agosto
Si parte alla volta di Odden per imbarcarsi sul traghetto per Århus, la seconda città della Danimarca, vivace centro universitario. Si visiterà il centro storico con la cattedrale, il quartiere latino, le rive del Vadested e la città vecchia di Den Gamle By, che è universalmente considerata il più grande e completo museo all'aperto di cultura cittadina in Europa. L'ambiente riprodotto è quello della città; ecco dunque ricostruzioni d'interni domestici, botteghe e taverne, strade con cortili e giardini, mulini e negozi.
Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento

Martedì 7 agosto
Prima colazione in Hotel e partenza verso Aalborg. Lo Jutland del Nord, la regione turistica più popolare della Danimarca dopo Copenhagen, offre una natura sterminata, spiagge sabbiose e caratteristiche cittadine di mare.
Arrivo ad Aalborg  e visita orientativa della città. In periferia si visiterà il Lindholm Høje, la più grande necropoli vichinga in Scandinavia con più di 700 tombe.
Si continua verso Nord. Sosta per una visita esterna al castello di Voergard e proseguimento per le lunghe spiagge bianche di Skagen, la “città degli artisti”, e per Grenen, il punto estremo della Danimarca. Fra le attrazioni locali si segnalano le dune di sabbia, fra le più imponenti di tutta Europa.
Rientro ad Aalborg. Cena e il pernottamento.

Mercoledì 8 agosto
Partenza verso Sud-ovest. Prima tappa Silkeborg, da dove si raggiunge la panoramica vetta dell’Himmelbjerget (l’escursione può anche essere effettuata con un pittoresco battello).
Si prosegue per Jelling e breve sosta alle pietre runiche e alla chiesa.  Si raggiungerà poi Ribe , la città più vecchia della Danimarca, con le sue tipiche case a schiera, le strade medievali e l'atmosfera romantica del lungofiume.
In serata arrivo a Esbjerg,la città più giovane della Danimarca, sul mare. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

Giovedì 9 agosto
Si prosegue per la Fiona.
Visita del castello di Egeskov e dei suoi interni, tra i più suggestivi della Danimarca. Fu costruito a metà del XVI secolo su palafitte, in mezzo ad un lago. Proprietà privata, conserva splendidi arredi ed un vasto parco.
Arrivo a Odensee, la città di  Hans Christian Andersen, ricca di musei e con un interessante centro storico. Visita al villaggio di Funen e al suo storico museo all'aria aperta che contiene fattorie, un mulino ad acqua e uno a vento, botteghe e 24 differenti edifici storici ricostruiti, mattone su mattone, utilizzando materiali provenienti da tutta l'isola.
Venerdì 10 agosto
Prima colazione in hotel e partenza per la Selandia. Prosecuzione per Roskilde e visita della Cattedrale, una delle più importanti della Danimarca,  e del   Museo delle Navi Vichinghe. Oltre a cinque autentiche navi, si vedrà il cantiere dove, seguendo una speciale e antica tecnica di costruzione e utilizzando materiali originali, si ricostruiscono le vecchie barche.
Si raggiunge poi l’isola di Mon e visita di Mons Klint, bianche falesie che strapiombano per quasi 150 metri sul mare.
Sosta e visita esterna del castello di Gavno Slot, dal bellissimo parco.  
In serata arrivo a Copenaghen. Cena e pernottamento.
Dopo cena, possibilità di visita libera del celebre parco di divertimenti Tivoli.

Sabato 11 agosto
Si dedicherà la mattinata al completamento della visita di Copenaghen e allo shopping. Pomeriggio: partenza per Dragor, pittoresco borgo marinaro sulla costa orientale, che conserva bassi edifici con il tetto in paglia.
Al termine si raggiunge l’aeroporto. Volo per Milano-Malpensa alle ore 20,05. Arrivo a Milano alle 22,10. Proseguimento per Cuneo con arrivo previsto verso l’1,30-2 del giorno dopo.

CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE: € . 1920,00
Supplemento camera singola:  € 310,00
La quota comprende: il volo con bagaglio a mano, tasse comprese; tutti i trasporti; la sistemazione alberghiera (hotel 3/4 stelle) con trattamento di mezza pensione; le guide locali parlanti italiano; l’assicurazione.
Non sono compresi: gli ingressi (prevedere circa 110/130 €);  le bevande, le mance. Il bagaglio in stiva (a scelta) costerà circa 60 €
Le iscrizioni si ricevono presso la sede secondaria di via Carlo Emanuele 43, a partire dal pomeriggio di venerdì 9 febbraio, versando un acconto di € 500,00. Il saldo andrà effettuato entro il 29 giugno.
E’ possibile stipulare l’assicurazione per l’annullamento del viaggio al prezzo di € 68,00 per le camere doppie, 90,00 per le camere singole .


IL VALDARNO, IL CASENTINO E IL PRATOMAGNO
8-9-10 SETTEMBRE 2018

Si tratta di una delle zone più interessanti della Toscana per i tanti tesori paesaggistici, ambientali ed artistici che conserva. Tra questi monti si ritirò San Francesco e furono eretti importanti monasteri.
La strada delle Pievi Romaniche si snoda fra gli ulivi del Valdarno, ai piedi del Pratomagno, con vista sulle spettacolari Balze, rossa arenaria erosa dal vento e dalle acque. Questo sarebbe il panorama a cui si ispirò Leonardo da Vinci per dipingere il pasaggio che fa da sfondo alla Gioconda.
Arezzo, città etrusca e poi romana, ha mantenuto l’aspetto medievale di quando fu libero Comune. Conserva un ricco patrimonio artistico con la famosa “Leggenda della Croce” di Piero della Francesca.

PROGRAMMA

Sabato  8 settembre
Ore 6,00: partenza da Corso Giolitti davanti alla Reale Mutua Assicurazione (altro punto di carico: il mercato delle uve nei pressi del ponte sul Gesso; segnalare in agenzia se si sale qui).
Ore 11,30 circa:  arrivo a Cascia di Reggello e visita guidata del piccolo museo, che custodisce il Trittico di San Giovenale, la prima opera datata di Masaccio, con altri famosi dipinti, ori e stoffe, e della pieve romanica.
Ore 13: pranzo libero
Ore 14,30: arrivo a Castelfranco superiore. Incontro con la guida naturalistica e percorso a piedi lungo il facile sentiero, pressoché pianeggiante, dell’ “acqua zolfina” (3 ore circa) che si snoda lungo le Balze del Valdarno (è possibile anche effettuare un percorso ridotto).
Ore 18,30: visita della chiesa di San Pietro a Gròpina, capolavoro del romanico toscano. All’interno, di austera bellezza, spiccano i capitelli delle colonne decorati con un affascinante bestiario di animali fantastici e creature antropomorfe.
Poco prima di Arezzo si incontra  il “ponte a Buriano” , che attraversa il fiume Arno, opera medievale ad arcate.
Ore 19,30 circa: arrivo ad Arezzo e sistemazione presso l’hotel Minerva (4 stelle). Cena e pernottamento.

Domenica 9 settembre
Ore 8,30: visita guidata di Arezzo con la Pieve di Santa Maria Assunta, la Piazza Grande, le Logge del Vasari e il palazzo della Fraternità dei Laici, il Duomo, San Domenico, la Casa del Vasari, ecc. Pranzo libero
Ore 13,00: visita guidata della cappella Bacci con i famosi affreschi di Pietro Della Francesca nella chiesa di San Francesco.
Al termine della visita partenza per  La Verna, massiccio calcareo nel Casentino, dove San Francesco ricevette le stimmate.
Ore 15,30: visita guidata del monastero e del museo.
Tempo permettendo, possibilità per chi lo vuole, di una salita fino alla cima del Monte Penna in un incantevole paesaggio boscoso (poco più di un’ora).
Sosta a Bibbiena, capoluogo del Casentino, e  visita libera della cittadina.
Sistemazione per la notte presso il Park Hotel a Ponte di Poppi. Cena e pernottamento.

Lunedì 10 settembre
Ore 8,30: visita guidata dell’imponente  castello pretorio dei conti Guidi e della cittadina di Poppi che conserva uno dei centri storici più belli della Toscana. Pranzo libero.
Proseguimento per Vallombrosa, nel Pratomagno. L’abbazia sorge in un paesaggio boscoso caratterizzato dalla presenza di giganteschi abeti.
Ore 15,00: visita guidata dell’Abbazia del 1051.
Ore 16,30 circa: partenza per il rientro. Tempo permettendo sosta alla Pieve di San Pietro a Pitiana, altro gioiello romanico.
Arrivo a Cuneo previsto per le ore 22,30.

CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE: €  290,00
Supplemento camera singola: € 60,00
La quota comprende: il trasporto in pullman, il pernottamento con trattamento di mezza pensione, l’assicurazione, le guida.
La quota non comprende: le mance e gli ingressi (per questi ultimi prevedere circa 35,00 euro).
Le iscrizioni si ricevono presso la sede secondaria di via Carlo Emanuele 43, a partire da venerdì 15 giugno, versando un acconto di 100,00 €.
Il saldo andrà effettuato entro il  10 agosto.
Assicurazione annullamento del viaggio: € 29,00.

CAMARGUE E ALPILLES 
4-7- OTTOBRE 2018

La Camargue comprende il territorio del delta del Rodano, diventato parco naturale regionale nel 1970, con una ricchezza di ambienti, di flora e di fauna unici nel sud della Francia.
Meno noto è il massiccio calcareo di “Les Alpilles”, prolungamento del Luberon, esteso tra Arles ed Avignone. Bianche montagne emergono dalla pianura provenzale e spiccano nell’azzurro del cielo, ricordando i paesaggi greci. Qui nidifica l’aquila del Bonelli e non è difficile scorgere in volo la coppia residente.
Saremo accompagnati dalla guida naturalistica Luca Giraudo. Lo scopo è l’osservazione della ricca fauna ornitologica stanziale in questa importante area umida.

PROGRAMMA

Giovedì 4 ottobre
Ore 6,00: partenza da Cuneo in corso Giolitti, davanti alla Reale Mutua Assicurazione per il colle della Maddalena- Sisteron (altro punto di carico:  piazza della Costituzione nella periferia sud della città; segnalare in agenzia se si sale qui).
Ore 11,00 circa: arrivo nel parco regionale di Les Alpilles . Escursione a piedi di circa un’ora su strada bianca (dislivello 250 m) per osservare il panorama e gli uccelli. Pranzo al sacco.
Sosta a Les Baux, uno sperone roccioso disseminato di impressionanti rovine del borgo medievale. Qui ci sono interessanti cave di bauxite, da cui si estrae l’alluminio.
Al termine proseguimento per Arles, ricca di monumenti romani. Sistemazione presso l’hotel Atrium (tre stelle). Cena e pernottamento.

Venerdì 5 ottobre
Ore 8,00: partenza per le Salin de Badon, le antiche saline reali, dove una serie di camminamenti consente di osservare da vicino la ricchissima fauna. Si prosegue poi per le Salin de Giraud, ancora oggi importante area di produzione del sale, ricca di avifauna. Pranzo libero. Nel pomeriggio escursione a piedi nel “Domaine de la Palissade” nei pressi del ramo principale del Rodano, una delle aree meglio conservate di tutta la Camargue, per finire con l’ “Etang de Fangassier”, particolarmente suggestivo nell’ora del tramonto. Rientro ad Arles; cena e pernottamento.

Sabato 6 ottobre
Ore 8,00: partenza per la riserva dei Marais de Viguerait, un luogo unico tra il delta del Rodano e la pianura steppica de La Crau, dove nidificano tutti gli ardeidi (aironi) d’Europa.  Pranzo libero. Pomeriggio: visita al parco ornitologico di Pont de Gau, dove è possibile vedere e  fotografare da vicino molte specie di uccelli, e passeggiata lungo lo stagno di Ginès. Si raggiunge Le Sainte Marie de la Mer, il cuore della Camargue, e giro a piedi lungo la diga a mare. Rientro ad Arles; cena e pernottamento.

Domenica 7 ottobre
Ore 8,00 partenza per la Petite Camargue e la Riserva naturale di Scamandre, dove una serie di passerelle consente di raggiungere i vari stagni e vedere grandi colonie di mignattai, uccelli cicogniformi,  e di ardeidi. Tra le rarità: il pollo sultano tornato a popolare le aree palustri della Camargue.
Si raggiunge poi Aigues Mortes, creata nel XIII secolo dal re Luigi IX, in preparazione della crociata per la Terra Santa. Conserva i bastioni, pervenutici intatti, ottimo esempio di architettura militare. La cinta forma un grande quadrilatero di mura sormontate da camminamenti di ronda e fiancheggiate da torri. Pranzo libero.
Tempo permettendo si raggiungerà la Plage de l'Espiguette, bellissima
spiaggia ancora naturale, con dune e vegetazione alofila; una delle più belle spiagge di Francia.
Ore 17,00 circa: partenza per rientro a Cuneo previsto verso le 22,30.

CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE: €  395,00 con un minimo di 21 partecipanti; € 365,00 oltre i 25; € 350,00 oltre i 30 con un massimo di 35 persone.
Supplemento camera singola: € 115,00
La quota comprende: il trasporto in pullman, la sistemazione alberghiera con trattamento di mezza pensione, bevande escluse; l’assicurazione.
La quota non comprende: le mance, gli ingressi (per questi ultimi prevedere circa 12/15 euro), la guida (la quota verrà divisa per il numero di partecipanti; indicativamente tra i 25 e i 40 euro).
Le iscrizioni si ricevono presso la sede secondaria di via Carlo Emanuele 43, a partire da venerdì 15 giugno, versando un acconto di 100,00 €.
Il saldo andrà effettuato entro il 7 settembre.
Assicurazione annullamento del viaggio: € 29,00

Attenzione: il viaggio prevede percorsi a piedi facili e senza difficoltà. Qualora le condizioni del tempo non fossero favorevoli, si studieranno attività alternative, come la visita di musei e città.
Si raccomandano scarpe comode, un abbigliamento idoneo e non appariscente per non disturbare la fauna, mantella da pioggia, un binocolo e il costume da bagno (non si sa mai!)

DRESDA E LA SASSONIA: L' INCANDO DEL NATALE
5-9 DICEMBRE 2018

Dresda è l’antica capitale della Sassonia, ricca di opere d’arte e di musei, mirabilmente restaurati dopo la riunificazione della Germania. Oggi è una delle più belle città tedesche che ospita nel periodo natalizio uno dei mercati più suggestivi ed interessanti della Germania.
Tutta la Sassonia meridionale è un concentrato di meraviglie naturalistiche e di tesori architettonici, come Görlitz il cui centro storico non fu distrutto durante l’ultimo conflitto mondiale, Lipsia, culla della musica e capitale del libro, Meissen, la città della porcellana. Qui nel 17010 fu creata la prima fabbrica europea di porcellana dura.

PROGRAMMA


Mercoledì 5 dicembre
Ore 5,00: partenza da Cuneo in Corso Giolitti davanti alla Reale Mutua Assicurazione. Altro punto di carico: Madonna dell’Olmo dal distributore dell’Agip (segnalare in agenzia questa scelta) per Torino-Caselle.
Ore 8,15 partenza del volo Lufthansa per Monaco di Baviera con arrivo alle 10,00. Proseguimento alle 11,20 per Dresda con arrivo alle 12,15.
Trasferimento all’hotel Holiday Inn Dresden, in pieno centro. Pranzo libero.
Ore 14,30: visita con audio guide del Residenz, il palazzo dei sovrani Witte, da poco riaperto al pubblico, che custodisce, oltre a migliaia di opere d’arte,  il tesoro di Federico Augusto I,  la più ricca collezione di avori e gioielli d’Europa ed una delle più importanti al mondo. L’ingresso alla “Volta Verde”, l’antica sede del tesoro, è contingentato e costa 24 € (nel prezzo è compresa la visita delle altre ricchissime sezioni del museo). Chi è interessato alla visita del Residenz deve prenotarla e pagarla all’atto dell’iscrizione.
Tempo libero per i mercatini di Natale. Cena e pernottamento in hotel.

Giovedì 6 dicembre
Ore 8,15: partenza per Meissen e alle ore 9,00 visita del museo della porcellana e dei laboratori di lavorazione.
Ore 11,00: tempo libero per la visita della città, dal bellissimo centro storico arricchito dai mercatini natalizi, e per il pranzo.
Ore 13,00: partenza per Lipsia e tempo libero per visitare la città, mirabilmente restaurata negli ultimi anni, con il mercatino di Natale che accoglie oltre 300 espositori. E’ un altro dei famosi mercati natalizi tedeschi.
Ore 18,00: rientro a Dresda. Cena e pernottamento



Venerdì 7 dicembre
Ore 8,00: partenza per Freiberg che, oltre ad un grazioso centro storico, conserva un importante Duomo, ricchissimo di tesori ed opere d’arte. Proseguimento per il castello di Augustusburg, nel complesso dei Monti Metalliferi, residenza di caccia dei sovrani sassoni, che conserva un museo dedicato alla fauna locale ed uno che presenta la storia delle motociclette a due tempi.  Pranzo libero.
Ore 16,00: Dresda, visita guidata della Galleria degli Antichi Maestri, una delle più importanti pinacoteche della Germania, ricchissima di capolavori, tra cui la Madonna Sistina di Raffaello. Cena e pernottamento.

Sabato 8 dicembre
Ore 8,00: partenza per Bautzen, abitata da sorabi, una minoranza slava, il cui centro storico è racchiuso in mura medievali.
Proseguimento per Görlitz ai confini con la Polonia e visita guidata della città dalle pittoresche strade e piazze. Pranzo libero.
Pomeriggio: visita del Monastero cistercense di Santa Maria di Ostritz, fondato nel 1234. E’ il primo monastero cistercense femminile della Germania, ancora attivo. Rientro a Dresda. Cena e pernottamento.

Domenica 9 dicembre
Ore 8,30: visita guidata della città di Dresda, con il teatro dell’opera, lo Zwinger, la cattedrale, la Frauenkirke, il cui interno ricorda un teatro, ed altre meraviglie. Pranzo libero e tempo a disposizione, per chi lo desidera, per la visita del museo delle porcellane, omaggio alle splendide produzioni di Meissen, con una raccolta di pezzi giapponesi e cinesi, vera passione di Federico Augusto I, che non ha eguali nel resto d’Europa.
Ore 15,00: partenza per l’aeroporto e alle 16,55 volo per Monaco di Baviera con arrivo alle 17,50. Proseguimento alle 21,35 per Torino con arrivo alle 22,50. Rientro a Cuneo previsto attorno all’1 del mattino.

CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE: €  770,00
Supplemento camera singola:  € 195,00
La quota comprende: i trasporti, la sistemazione alberghiera con trattamento di mezza pensione, bevande escluse, le guide, l’assicurazione medico-bagaglio.
Non sono compresi: gli ingressi (prevedere circa 30 €), le mance, gli extra personali e le tasse aeroportuali (indicativamente  € 120,00).
Le iscrizioni si ricevono presso la sede secondaria di via Carlo Emanuele 43, a partire dal pomeriggio di venerdì 20 luglio, versando un acconto di € 300,00 . Il saldo andrà effettuato entro il 10 novembre.
E’ possibile stipulare l’assicurazione per l’annullamento del viaggio al prezzo di € 57,00.

REGOLE E CONDIZIONI GENERALI RIGUARDANTI LA PARTECIPAZIONE AI VIAGGI
A) PRENOTAZIONE DEI VIAGGI ED ORDINE DI ASSEGNAZIONE DEI POSTI SUI PULMANN
Primo giorno di prenotazione: in tale giorno potranno essere effettuate le prenotazioni, rispettando la coda, sia da parte dei diretti interessati, sia da parte di persona incaricata. Ogni persona, fisicamente presente presso la sede secondaria, potrà prenotare, come massimo, due posti. I posti potranno essere più di due se i Soci per cui si prenota fanno parte dello stesso nucleo familiare anagraficamente convivente. I posti sul pullman verranno assegnati in base all’ordine di iscrizione. Chi non è socio della Pro Natura verrà inserito in elenco solo al termine del primo giorno di iscrizione, se ci sarà disponibilità di posti, dopo aver effettuato la regolare iscrizione all’associazione.
Giorni successivi: salvo l’ipotesi che vi siano da rispettare improbabili code, non sono stabilite limitazioni al numero delle prenotazioni da effettuare.
Si ricorda che le prenotazioni, riservate esclusivamente ai Soci Pro Natura, verranno accettate solo dietro contestuale versamento dell’acconto pro capite previsto dalla circolare di presentazione del viaggio.
Esauriti i posti disponibili, potranno essere accettate prenotazioni in “lista di attesa” senza versamento di acconti.

B) ABBINAMENTI
Gli abbinamenti per la condivisione delle camere nei viaggi di più giorni vanno cercati dal diretto interessato. L’agenzia può proporre eventuali abbinamenti, ma non è tenuta a farlo. Chi non ha abbinamento, verrà sistemato in camera singola con l’aggiunta della relativa quota.

B) RINUNCE
La partecipazione ai viaggi è soggetta alle condizioni generali di vendita dei pacchetti turistici che prevedono le seguenti penali sulla quota di partecipazione in caso di rinuncia :
 10% sino a 30 giorni di calendario prima della partenza
 30% da 29 a 18 giorni di calendario prima della partenza
 50% da 17 a 10 giorni di calendario prima della partenza
 75% da 9 a 3 giorni di calendario prima della partenza
 100% oltre l’ultimo termine di cui sopra
Si ricorda che all’atto della prenotazione del viaggio è possibile, per chi lo desidera, stipulare una assicurazione che copre i rischi di rinuncia.
Qualora chi rinuncia non abbia effettuato l’assicurazione specifica, in caso di sostituzione, l’Agenzia tratterà comunque una quota minima per il rimborso spese

C) INFORTUNI OCCORSI AI PARTECIPANTI AI VIAGGI
Si ricorda che l’assicurazione non risponde quando l’infortunio è da attribuirsi a responsabilità del partecipante per comportamento non corretto, come, a veicolo fermo con porte aperte, durante la salita e discesa dal pullman e sistemazione dei bagagli, o, con veicolo in marcia, se i passeggeri non sono correttamente seduti sulle poltroncine. E’ opportuno ricordare che lo spostarsi o il restare in piedi per conversare con amici e parenti costituisce un rischio che ciascuno dei partecipanti assume personalmente.








APPUNTAMENTI 

FESTA DELL’ACQUA A GAIOLA
L'8a edizione della Primavera dell'Acqua con  passeggiata nei boschi, pranzo e momenti di incontro e riflessione si terrà domenica 10 giugno a Gaiola.

MURALES A GAIOLA 
L’ambizioso progetto di installare sulle facciate delle case di Gaiola dei murales con la raffigurazione delle costellazioni è giunto alla fine. Gli allievi del Liceo Artistico di Cuneo, guidati dal prof. Giuseppe Formisano, hanno completato il lavoro e, in questi giorni, i pannelli vengono affissi alle facciate delle case lungo la via principale.
Lo scopo, legato ai festeggiamenti per i 50 anni di Pro Natura Cuneo, è quello di ricordare i gravi problemi dell’inquinamento luminoso che ci impedisce di vedere il cielo stellato, uno degli spettacoli più affascinanti della natura.
Comunicheremo prossimamente la data dell’inaugurazione.

PLANETARIO A CERIALDO DI CUNEO 
Nelle ex scuole elementari della frazione  Cerialdo di Cuneo è stato sistemato un planetario per consentire di descrivere il cielo stellato. Il Planetario, proprietà della Regione Piemonte, sarà gestito dal Liceo di Cuneo con la collaborazione della Pro Natura e del gruppo Astrofili Bisalta.
L’inaugurazione si terrà nel pomeriggio di martedì 5 giugno.

MOSTRA "IN TRICEA SBOCCIAVANO I FIORI "
In occasione dei cento anni dalla conclusione della Prima Guerra Mondiale, per ricordare l’inutile carneficina e i gravissimi danni ambientali che tutte le guerre determinano, riproponiamo la mostra sui bossoli incisi dai soldati, in trincea, nelle pause tra un combattimento e l’altro. La mostra si terrà a palazzo Samone di Cuneo dal 31 agosto al 30 settembre. La collezione di bossoli, con incisi soprattutto fiori e animali, si è ulteriormente arricchita in questi anni. Oltre ai bossoli, in mostra saranno esposti oggetti e documenti relativi alla Grande Guerra.